La Pantera Rosa 2

Di
Share

C’è un due dopo il titolo, ma questa è la decima incarnazione cinematografica dell’ispettore Clouseau: solo la seconda, appunto, con Steve Martin. Incredibilmente rispettoso dell’indimenticabile Peter Sellers, Martin riesce questa volta a convincere molto più rispetto al 2006. La Pantera Rosa 2 è sostanzialmente una sequela di scene divertenti, forse raccolte in una compilation un po’ asettica, ma sicuramente spassose.



Clouseau viene richiamato in servizio dall’ispettore capo Dreyfus, lo stesso che lo aveva messo a fare multe alle auto in sosta vietata. C’è un’emergenza: un ladro misterioso, che si firma Tornado, ha rubato importantissimi tesori, dalla Sacra Sindone alla Magna Charta. L’indagine porterà Clouseau ad avere a che fare con un inglese (Alfred Molina), un italiano (Andy Garcia), un giapponese (Yuki Matsuzaki) e una bella indiana (Aishwarya Rai) e persino con il Papa, in un mix tra infinite barzellette e una buona dose di politically uncorrect. Guardando al passato, può dispiacere che l’umorismo sia spesso spicciolo. Ma almeno si ride, e tanto.

Voto 6

Share

Comments

About author

Francesco Bernacchio

Appassionato di pop a trecentosessanta gradi, ama il cinema d'evasione, l'animazione e i film che non durino più di due ore.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

4 + 5 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi