Basilicata coast to coast

Di
Share

Ma che ne sai, l’hai vista mai? Basilicata is on my mind” canta Rocco Papaleo in una canzone che è ormai divenuta un cavallo di battaglia dei suoi spettacoli teatrali. E allora perché non dedicare anche un film alla regione che gli ha dato i natali, la bellissima e poco battuta Lucania? Basilicata coast to coast è un esordio alla regia all’insegna della leggerezza e dei ritmi swing per il regista originario di Lauria, in grado di mescolare divertimento, risate e quel pizzico di malinconia che fa tanto italiano.



Un film corale che inizia quando le Pale eoliche, una scalcinata band capeggiata da Nicola Palmieri (Rocco Papaleo), viene selezionata per partecipare al Festival di Scanzano Jonico. Il gruppo, composto dal bello Alessandro Gassman, dal “non parlante” Max Gazzè, dal timido Paolo Briguglia e dallo stesso Papaleo, decide così di affrontare il viaggio che li porterà da Maratea a Scanzano a piedi. Il tragitto dalla costa tirrenica a quella ionica in macchina si coprirebbe in un’ora e mezza, ma Nicola e i suoi compagni decidono di percorrerlo a piedi. Una sorta di pellegrinaggio catartico attraverso la Basilicata, con un carretto trainato da un cavallo che trasporta viveri, tende e strumenti. Filo conduttore di questo breve ma intenso percorso esistenziale: la musica.

C’è di tutto nell’esordio alla regia di Papaleo: dal concetto di tempo visto come un bene di lusso ai dialoghi frizzanti scanditi da perfetti tempi comici. Abilissimo a movimentare quello che in circostanze normali sarebbe un “non viaggio”, l’autore lo farcisce di parentesi musicali, incontri improvvisi e situazioni al limite del grottesco. Le assolate strade di un meridione che sembra senza tempo fanno da sfondo a questo simpatico e coraggioso road movie all’italiana, forse un po’ troppo aiutato dall’Ente del turismo locale, ma sicuramente anarchico e fuori dagli schemi.

Voto 7

Qui trovate le interviste al cast di Basilicata coast to coast

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 11 = 13

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi