Russell Crowe scrive al Papa su Twitter

Di Carolina Tocci
Share

Noè scrive a Papa Francesco. E lo fa via Twitter. No, non siamo impazziti, è accaduto davvero. Il Noè cinematografico, Russell Crowe, da qualche giorno scrive al Pontefice via Twitter invitandolo a vedere Noah, pellicola di Darren Aronofsky in uscita il prossimo 10 aprile. Il film, del cui cast fanno parte oltre a Crowe, anche Emma Watson, Jennifer Connelly e Anthony Hopkins, narra il mito biblico del diluvio universale e dell’arca costruita da Noè per mettere in salvo la sua famiglia e agli animali della Terra.

Il 22 febbraio il primo tweet di Crowe: “Caro Santo Padre, Le farebbe piacere vedere il film di Darren Aronofsky, Noah? Sono certo che lo troverà suggestivo“. Lo stesso giorno, sempre sul suo profilo, Crowe ritwitta una foto di via della Conciliazione nella quale campeggia il poster gigante del film. Ma da @Pontifex, l’account Twitter del Papa, nessuna risposta.



Ma l’ex gladiatore non demorde e un paio di giorni dopo torna alla carica, questa volta inviando il messaggio a due account del pontefice (@Pontifex e @Pontifex_it): “Caro Santo Padre, il film ‘Noah’, lo proiettiamo? Il suo messaggio è forte, affascinante, ricco di risonanze“.

Ancora nessuna risposta dal diretto interessato. Ma i fan che rispondono e retwittano gli inviti di Crowe sono talmente tanti che l’attore in un momento di furbizia, decide di sfruttare la situazione invitando i suoi seguaci a cercare di convincere il Papa a vedere il film di cui è protagonista. Ancora nessuna risposta,
Ma Crowe non demorde e continua a portare portare avanti la propria causa, pur scausandosi per tutto il polverone che la sua richiesta ha alzato. Il 25 febbraio scriveva: “Caro Santo Padre, mi dispiace aver provocato tutto questo trambusto sul suo profilo. Sebbene, seriamente, ‘Noah’ la conquisterà“, poco dopo un altro, per ora l’ultimo, invito al Pontefice di vedere Noah: “Caro Santo Padre, sarebbe un enorme piacere per me portarle il film di Darren Aronofsky, ‘Noah’, e farglielo vedere. Che questo possa succedere Inshallah!”.

Chissà se il Papa alla fine vedrà davvero il film di Aronofsky o, come suggerisce uno dei followers di Crowe su Twitter, magari lo farà quando uscirà in DVD?

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

9 + 1 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi