Oscar 2014: tutti i vincitori

Di Carolina Tocci
Share

Si è conclusa pochi minuti fa l’86 cerimonia degli Academy Awards. In questa edizione a sbancare è stato Gravity, ottennendo ben sette riconoscimenti: in tutte le categorie tecniche più la regia ad Alfonso Cuarón. Ma il premio per il Miglior Film è stato vinto da 12 anni schiavo, di Steve McQueen e prodotto da Brad Pitt, insieme a quello per la Miglior attrice Non Protagonista, Lupita Nyong’o.

Premiata la coppia di attori di Dallas Buyers Club,Matthew McConaughey come protagonista e Jared Leto come non protagonista e Cate Blanchett come MIgliore Attrice Protagonista per Blue Jasmine.

A La grande bellezza di Paolo Sorrentino è andato il premio per il Miglior Film Straniero, come previsto e a Spike Jonze quello per la Migliore Sceneggiatura Originale per Her.

Nulla di fatto, invece, per American Hustle e per The Wolf of Wall Street, che sono rimasti a bocca asciutta.

Ecco l’elenco di tutti i vincitori:

Miglior Attore non protagonista
Jared Leto, Dallas Buyers Club
Migliori costumi
Il Grande Gatsby
Miglior makeup
Dallas Buyers Club
Miglior cortometraggio animato
Mr. Hublot
Miglior film d’animazione
Frozen
Migliori effetti visivi
Gravity
Miglior cortometraggio
Helium
Miglior documentario cortometraggio
The Lady in Number 6
Miglior documentario
20 Feet from Stardom
Miglior film straniero
La Grande Bellezza
Miglior sonoro
Gravity
Miglior montaggio del suono
Gravity
Migliore attrice non protagonista
Lupita Nyong’o
Miglior fotografia
Gravity
Miglior montaggio
Gravity
Migliori scenografie
Il Grande Gatsby
Miglior colonna sonora
Gravity
Miglior canzone originale
“Let it Go” – Frozen
Miglior sceneggiatura adattata
12 Anni Schiavo
Miglior sceneggiatura originale
Her
Miglior regista
Alfonso Cuaron
Migliore attrice protagonista
Cate Blanchett
Miglior attore protagonista
Matthew McConaughey
Miglior Film
12 Anni Schiavo

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

7 + 2 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi