Il trailer italiano di Synecdoche, New York

Di Carolina Tocci
Share

Ormai ci eravamo messi l’anima in pace, rassegnati a non vederlo al cinema, non in Italia. E invece Synecdoche, New York, opera prima come regista dello sceneggiatore di culto Charlie Kaufman (autore di Essere John Malkovich, Confessioni di una mente pericolosa e vincitore dell’ Oscar per la sceneggiatura per Se mi lasci ti cancello) arriverà nelle nostre sale il 19 giugno distribuito da BIM. La pellicola, realizzata nel 2008 e presentata al 61° Festival di Cannes, ha avuto serie difficoltà distributive in Italia seguite da una lunga battaglia legale per un problema di diritti e, nonostante la BIM l’avesse acquistata sei anni fa, ad oggi il titolo da noi risulta ancora inedito.

Come se non bastasse, il protagonista della pellicola già indicata come un vero e proprio capolavoro dai critici d’oltreoceano, è Philip Seymour Hoffman, l’attore scomparso prematuramente lo scorso febbraio. Nel cast insieme a lui anche Samantha Morton, Michelle Williams, Catherine Keener, Emily Watson, Dianne Wiest, Jennifer Jason Leigh e Hope Davis.



La trama ci racconta di Caden Cotard (Philip Seymour Hoffman), un regista teatrale alle prese con un nuovo spettacolo. Caden è inquieto, frustrato perché Adele, sua moglie, lo lascia per proseguire la carriera di pittrice a Berlino portando con sé la figlioletta Olive. Caden è anche ossessionato dalla morte: ha scoperto di avere una misteriosa malattia. Riunisce quindi una compagnia di attori per mettere in scena la sua vita, all’interno di uno spazio molto grande, dove la scenografia va crescendo di giorno in giorno.

Prima di arrivare in sala, il film verrà presentato al Festival di Taormina (14-21 giugno 2014) che, come dichiarato dal direttore editoriale Mario Sesti, approfitta dell’occasione per celebrare Philip Seymour Hoffman.

Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 37 = 38

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi