Da Sweet Blood of Jesus, il nuovo film di Spike Lee, è online

Di Carolina Tocci
Share

Da Sweet Blood of Jesus, ultima fatica del regista di Fa’ la cosa giusta, Malcolm X e Inside Man, è appena stato distribuito: non nei cinema, ma online.
Dal 13 gennaio, infatti, il nuovo lungometraggio del regista newyorkese è disponibile a pagamento su Vimeo on demand (10 $ il noleggio e 15 $ l’acquisto con download ma solo se si risiede in territorio statunitense). Si tratta del film più indie mai realizzato da Lee: finanziato a partire dal 2013 attraverso la piattaforma di crowdfunding Kickstarter (attraverso la quale  sono stati raccolti circa 1,4 milioni di dollari) e sfruttando la conveniente arma del product placement (posizionamento di prodotti nella pellicola per fini commerciali), del film non è prevista nessuna distribuzione di tipo tradizionale.

Dopo Oldboy, nel 2013, anche Da Sweet Blood of Jesus è un remake, Spike Lee questa volta riprende Ganja & Hess, blaxploitation diretto da Bill Gunn nel 1973 e presentato lo stesso anni al Festival di Cannes, film incentrato sulla storia di un professore afroamericano che, studiando un’antica civiltà africana, entra in possesso di un artefatto e da quel momento comincia a desiderare di nutrirsi di sangue, senza essere esattamente un vampiro, ma contagiando altre persone.
Nel film il ruolo del Dr. Green è rivestito da Stephen Tyrone Williams, visto nella prima stagione della serie tv The Knick, mentre Ganja è interpretata dall’attrice britannica Zaraah Abrahams. I riferimenti all’assimilazione della cultura bianca da parte dei neri non mancano naturalmente, così come i temi cari al regista: la perdita di identità e l’omologazione culturale che per la prima volta nella filmografia del regista, non sono stati filtrati da nessun produttore o Major. Ed è forse proprio per questo si tratta dell’opera più libera mai diretta da Lee. Eccone un piccolo assaggio.



Share

Comments

About author

Carolina Tocci

Giornalista freelance e blogger, un giorno le è venuta l'idea di aprire questo sito. Scrive di cinema e gossip e nel buio di una sala cinematografica si sente a casa.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

7 + 3 =

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi